Le innovazioni nella tecnologia medica passano anche per la Locride

Lun, 08/05/2017 - 11:16

Ormai il Dottore Rinaldo Nicita e la sua creatura Gastrostudio GNR, fiore all’occhiello della sanità privata nella provincia di Reggio Calabria, con sede a Bianco e Siderno, ci hanno abituati al fatto di recepire e di rendere fruibili, per ora in esclusiva calabrese, le innovazioni in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva.
Anche in questa occasione, ormai da alcuni mesi, presso questo studio medico, per mano di Rinaldo Nicita, è in uso un device (dispositivo) che consente anche in Calabria, dove peraltro è carente lo screening del cancro del colon, la “colonscopia di ulteriore alta qualità”.
Questo dispositivo riesce a colmare quasi totalmente le false diagnosi negative, dovute alla sia pur già alta capacità della colonscopia tradizionale, di individuare lesioni di piccole dimensioni ma, con significato patologico rilevante, rappresentate dai piccoli polipi o piccole lesioni piatte che si possono celare dietro le pliche del colon.
Questo dispositivo, permette, in uscita dal colon durante un esame diagnostico, di poter appianare le pliche, evidenziando anche minuscole lesioni che potevano essere, prima di ora, difficili da identificare e che, nel tempo, potevano svilupparsi diventando tumori maligni.
In medicina, non è un segreto, le innovazioni tecnologiche, diagnostiche e terapeutiche, per fortuna sono subentranti ed è quindi fondamentale avere, anche nella nostra regione, dei professionisti che riescono, grazie al loro continuo confronto con realtà di eccellenza internazionale, a intercettarli e renderli fruibili alla nostra popolazione, dove la sanità rimane in affanno.

Rubrica: 

Notizie correlate