La notte di San Lorenzo torna Calici di Stelle

Lun, 22/07/2019 - 12:40
ConVersando…

Anche per il 10 agosto 2019, notte di San Lorenzo, notte di stelle cadenti, l’Associazione Nazionale Città del Vino e il Movimento del Turismo del Vino promuovono Calici di Stelle, l’evento estivo più atteso dagli enoturisti, in programma in tutta Italia nelle piazze e nei luoghi più belli di oltre duecento Città del Vino e in centinaia di Cantine aderenti al Movimento, per tanti appuntamenti che potranno essere organizzati durante il periodo che va dal 2 all’11 agosto.
Quest’anno l’evento è dedicato al cinquantesimo anniversario del primo sbarco dell’uomo sulla luna avvenuto il 20 luglio 1969 a opera degli astronauti americani della navicella spaziale Apollo 11.
La luna e le stelle cadenti, cielo sereno permettendo, potranno essere ammirate non solo volgendo lo sguardo verso il cielo ma anche approfittando della collaborazione con l’UAI, l’Unione Astrofili Italiani che anche per questa edizione sarà in prima linea per garantire la riuscita dell’evento.
«Il messaggio che vogliamo rinnovare con Calici di Stelle, quest’anno dedicata ai 50 anni dal primo allunaggio, è che il vino è sopratutto cultura e piacere. Quindi bere bene, in modo consapevole e sempre con moderazione. Le piazze e le strade delle nostre Città del Vino accoglieranno turisti ed appassionati per una grande festa che si ripete e si rinnova ogni anno» afferma il presidente di Città del Vino, Floriano Zambon.
«Il vino, le stelle, i viaggi hanno in comune la capacità di far sognare le persone – ribadisce Nicola D’Auria, presidente di Movimento Turismo del Vino Italia – e la nostra associazione ha l’obiettivo di far vivere agli enoturisti momenti che vadano oltre la semplice degustazione. Con Calici di Stelle portiamo in piazza la nostra voglia di raccontare l’esperienza di visita in cantina, per coinvolgere tutti i partecipanti in una serie di serate magiche, alla scoperta di questa magnifica bevanda che è il vino».
In Calabria Città del Vino si dà appuntamento, tra gli altri, sulla vetta del Monte Stella, dominante la Vallata dello Stilaro e la costa dello Ionio, per gustare i vini del territorio e parlare di stelle, oppure a Longobardi, dove gli enoappassionati potranno passeggiare, assaggiare i prodotti tipici locali e assistere a un’interessante iniziativa convegnistica sul brigantaggio.

Rubrica: 

Notizie correlate